Scuola: i figli degli immigrati non potranno essere bocciati!

Roma. Fa discutere la proposta di riforma della scuola presentata in consiglio dei ministri dalla ministro Carrozza. In particolare, secondo indiscrezioni, l’elemento portante della riforma è la modifica del sistema di valutazione proposto da viale Trastevere. Secondo il progetto presentato su indicazione dell’esperta docimologa Mietta Tosacovo, al fine di agevolare l’integrazione dei nuovi arrivati, dall’anno scolastico in corso i figli degli immigrati partiranno da una valutazione pari a 6 in tutte le materie. In poche parole, basterà loro ottenere un 4 per arrivare al massimo dei voti e, anche prendendo 0, non potranno comunque essere bocciati. A protestare è Mauri Petente, presidente dell’Associazione Genitori di Alunni Italiani Non in regola (AGAIN), che sostiene: “noi siamo contrarissimi! Gli studenti italiani e le loro famiglie si impegnano duramente per ottenere un tasso di dispersione scolastica da recorscuolad mondiale, è giusto che anche i figli degli immigrati diano il proprio contributo per difendere il primato”.

 

Cristiano Incorsi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...